FAQ Doparie

1. Che cosa sono le Doparie?
2. Come nascono le Doparie?
3. Come nasce la Doparia online sulla legge elettorale di "Insieme per il PD"?
4. A chi è aperta questa doparia online?
5. Chi organizza le doparie?
6. Che sistema di voto si usa nelle Doparie?
7. Che differenza c'è tra le Doparie e la democrazia diretta?
8. Che differenza c'è tra le Doparie e il dibattito in un circolo di un partito?
9. Le Doparie sono un sondaggio? Ma la gente è competente a prendere decisioni?
10. Le Doparie sono un altro referendum?
11. Che cos'è un dibattito deliberativo?
12. Come funziona il dibattito deliberativo di una Doparia?
13. Le Doparie fanno populismo?
14. Le Doparie sono antipolitica?
15. Che differenza c'è tra le Doparie e una conferenza?
16. Qual è l'importanza degli esperti nelle doparie? Perché bisogna ascoltare esperti con opinioni differenti? Perché le opinioni devono essere bilanciate?
17. Quanto tempo durano le Doparie?
18. Quali sono le decisioni più adatte alle Doparie?
19. Che differenza c'è tra le Doparie online e altre consultazioni online?
20. Le Doparie hanno valore vincolante?
21. Perché il mondo della ricerca è interessato alle Doparie?

1. Che cosa sono le Doparie?
Come le primarie permettono agli elettori di un partito la scelta dei candidati prima delle elezioni, le Doparie permettono di prendere decisioni dopo le elezioni (da cui il nome). Tecnicamente le Doparie sono un processo decisionale deliberativo.
2. Come nascono le Doparie?
Le Doparie sono nate come un progetto scientifico del CNR. Per maggiori informazioni sulle Doparie visita i siti
http://doparie.it, e http://dopariepress.altervista.org, o vai alla seguente pagina di facebook http://facebook.com/doparie.
3. Come nasce la Doparia online sulla legge elettorale di "Insieme per il PD"?
Un gruppo di membri di "Insieme per il PD" ha contattato il team di ricerca che sta sviluppando l'implementazione delle Doparie online. Questa Doparia online sulla legge elettorale è un progetto pilota di "Insieme per il PD" per valutare il possibile utilizzo futuro su vasta scala della metodologia delle Doparie. (Per maggiori informazioni riguardo agli aspetti di ricerca vedi la
FAQ ricerca partecipativa.)
4. A chi è aperta questa doparia online?
La doparia sulla legge elettorale non è aperta ai soli membri di "Insieme per il PD", ma a tutti gli elettori e simpatizzanti del centro-sinistra che sono interessati a sperimentare come funziona questa nuova metodologia.
5. Chi organizza le doparie?
Le doparie sono organizzate dai partiti. Possono essere proposte dall'alto (i leader politici o gli organi di partito consultano i propri elettori) o dal basso (gli elettori raccolgono un determinato numero di firme per spingere il loro partito a organizzare una doparia). Lo statuto del Partito Democratico contiene disposizioni riguardo all'organizzazione di "referendum interni" (articolo 28), che potrebbero utilizzare la metodologia delle doparie.
6. Che sistema di voto si usa nelle Doparie?
Dipende dall'argomento della discussione. Se la Doparia riguarda una scelta per la quale esistono due sole opzioni, A e B, può essere impiegato in maniera efficace il sistema di voto a maggioranza semplice. Se la Doparia riguarda una scelta per la quale esistono opzioni molteplici, il sistema di aggregazione delle preferenze sarà più complesso. Uno dei sistemi più usati in situazioni simili è il sistema Borda o una sua variante. Questo sistema produce un ordine delle opzioni preferite dai partecipanti. Nella Doparia Online organizzata da "Insieme per il PD" sarà utilizzata una variante di questo sistema. In ogni caso, il regolamento di ciascuna Doparia specificherà in dettaglio le regole utilizzate per formulare la scelta finale.
7. Che differenza c'è tra le Doparie e la democrazia diretta?
Le Doparie non si utilizzano per tutte le decisioni che un partito deve prendere giorno per giorno. I partiti sono organizzazioni complesse e la maggior parte delle decisioni quotidiane sono di tipo amministrativo e di poca rilevanza per iscritti ed elettori; altre loro decisioni richiedono una velocità che le Doparie non possono garantire (per esempio, decisioni riguardo a emergenze). Per loro natura, le Doparie si applicano a decisioni cruciali, controverse, che richiedono tempo, decisioni riguardo alle quali i membri ritengono importante avere voce in capitolo.
8. Che differenza c'è tra le Doparie e il dibattito in un circolo di un partito?
Le Doparie richiamano alla mente i dibattiti dei circoli di partito, ma a differenza di questi ultimi sono un sistema decisionale che produce un risultato preciso. La proliferazione di dibattiti che non producono alcun risultato è uno dei motivi alla base della disaffezione politica. Coniugando un sistema di dibattiti deliberativi con un meccanismo di voto, le Doparie risolvono questo problema alla radice.
9. Le Doparie sono un sondaggio? Ma la gente è competente a prendere decisioni?
Le Doparie non sono un sondaggio. L'obiettivo di un sondaggio è raccogliere informazioni, l'obiettivo delle Doparie è aiutare i partiti a prendere decisioni sagge. Le società complesse in cui oggi viviamo non possono essere guidate esclusivamente dai politici, che spesso diventano oligarchici; non dai soli esperti, che spesso prendono cantonate (vedi recente crisi finanziaria); non dai soli cittadini, che talvolta non hanno le competenze e le informazioni necessarie. Informazioni che devono provenire da una stampa libera, che però è spesso messa in seria difficoltà dalla cattiva politica (e il circolo vizioso ricomincia). Perché la democrazia rappresentativa funzioni, è necessario un flusso di comunicazione e una continua interazione tra gli attori della democrazia: la cittadinanza e i partiti come attori principali del voto; i giornalisti, gli intellettuali e gli esperti come attori del dibattito che precede il voto.
10. Le Doparie sono un altro referendum?
Diversamente dai referendum, le Doparie sono rivolte solo agli iscritti ed elettori del partito che le organizza, non hanno quorum e richiedono un sistema di dibattiti deliberativi prima del voto. L'obiettivo di questi dibattiti è facilitare lo scambio di pareri tra membri del partito, l'approfondimento dell'argomento in questione, e la presa di decisione informata e ponderata.
11. Che cos'è un dibattito deliberativo?
È un dibattito con una serie di meccanismi per garantire a tutti l'opportunità di esprimersi e per limitare la valutazione degli argomenti basata su preconcetti, faziosità e prevaricazione. In particolare, il dibattito deliberativo dà l'opportunità di ridurre la conflittualità della discussione, di porre l'attenzione sulle ragioni altrui e di promuovere contributi informati e rilevanti.
12. Come funziona il dibattito deliberativo di una Doparia?
Diversamente da quanto avviene nei referendum, che sono aperti a tutti i cittadini e il cui dibattito è in gran parte coperto dalla televisione e dagli altri media (i partecipanti discutono per lo più con familiari e amici, che in genere la pensano allo stesso modo), i dibattiti delle Doparie avvengono nei circoli di partito, luoghi cioè dove c'è un numero limitato di partecipanti, che, almeno teoricamente, può scambiare argomentazioni motivate. Poiché le doparie si fanno su temi controversi, il dibattito avviene per definizione tra opinioni divergenti e i partecipanti sono esposti a punti di vista differenti. L'ipotesi è che si possa innescare un circuito di feedback tra le diverse posizioni in campo.
13. Le Doparie fanno populismo?
Le Doparie sono l'opposto del populismo. Esse sono basate su un processo deliberativo che richiede attenzione, impegno e passione. Per loro natura, riducono l'effetto del marketing politico, del populismo e della retorica spicciola. L'architettura delle Doparie promuove un dibattito critico, costruttivo, argomentato, mirato a far emergere l'opzione migliore.
14. Le Doparie sono antipolitica?
Al contrario, le Doparie possono fornire nuova linfa alla politica dei partiti. La scommessa è di ravvivare la partecipazione di iscritti e simpatizzanti, riempire nuovamente le sezioni, dare nuove energie alla base tramite un processo che rafforzi i meccanismi decisionali già esistenti.
15. Che differenza c'è tra le Doparie e una conferenza?
Nelle conferenze, i partecipanti ascoltano una o più opinioni degli esperti e alla fine hanno la possibilità di fare domande. Nelle Doparie, i protagonisti sono i partecipanti e gli esperti sono consultati per fornire informazioni sulla discussione. La deliberazione tra i partecipanti è la chiave delle Doparie.
16. Qual è l'importanza degli esperti nelle doparie? Perché bisogna ascoltare esperti con opinioni differenti? Perché le opinioni devono essere bilanciate?
Nelle Doparie, gli esperti informano sugli aspetti più tecnici degli argomenti trattati e rispondono a dubbi e domande dei partecipanti. È molto importante che gli esperti che introducono il dibattito di una Doparia rappresentino molti punti di vista differenti. Le Doparie per loro natura sono organizzate su questioni che spaccano il partito, per cui è fondamentale che le informazioni siano presentate in modo "bilanciato"; diversamente si ridurrebbe la legittimità del processo. La Doparia non è un'operazione di marketing a favore di questa o di quella opzione. Per questo motivo, nella Doparia online organizzata da "Insieme per il PD" sono previsti interventi di esperti a favore del maggioritario e del proporzionale, e sono a disposizione guide che contengono argomenti a favore e contro i vari sistemi elettorali.
17. Quanto tempo durano le Doparie?
Le Doparie richiedono ponderazione: i partecipanti devono avere la possibilità di valutare le opzioni con calma. Il progetto pilota di "Insieme per il PD" durerà due settimane.
18. Quali sono le decisioni più adatte alle Doparie?
Le decisioni più adatte all'applicazione delle Doparie sono quelle che alterano gli equilibri politici all'interno di un partito, che toccano i conflitti di interessi e riguardano le contrapposizioni generazionali, le questioni etiche e in generale quelle che rischiano di spaccare un partito. Identificare la legge elettorale da appoggiare è un tipico esempio di scelta che altera gli equilibri interni a un partito. È anche una scelta dove alcuni membri del partito sono in conflitto di interessi, essendo stati eletti, o avendo interesse a essere eletti. Per questo motivo la Doparia è un processo ideale per prendere una decisione che considera non solo gli equilibri interni delle gerarchie del partito, ma anche il sentimento dell'intera base. Per quanto riguarda le decisioni etiche e i conflitti intergenerazionali le Doparie garantiscono la massima legittimità della decisione presa. In queste decisioni coSi delicate e controverse è inevitabile che la base del partito sia spaccata. Il processo deliberativo, che è il cuore della Doparia, assicura che tutte le opinioni sono considerate e garantisce la massima protezione delle opinioni delle minoranze interne al partito.
19. Che differenza c'è tra le Doparie online e altre consultazioni online?
La maggioranza delle consultazioni online è basata su meccanismi simili a quello di lasciare un commento o un'idea. Migliaia di commenti sono lasciati nei siti e poi successivamente analizzati dagli organizzatori. I partecipanti spesso riescono a leggere solo alcuni di questi commenti e le discussioni che si accendono sono limitate. La Doparia invece spinge il partecipante a soppesare tutte le opzioni sul piatto della bilancia. Le Doparie online limitano la duplicazione di idee identiche e consolidano varianti simili. Infine, attraverso il voto finale le Doparie online forniscono un risultato concreto e misurabile della discussione.
20. Le Doparie hanno valore vincolante?
L'esperienza delle primarie insegna che difficilmente un partito o coalizione politica può disattendere la volontà chiaramente espressa dal proprio elettorato. Ove lo ritengano necessario per il bene dell'intera comunità o per rispetto delle minoranze, i leader politici hanno comunque la possibilità di disattendere il risultato della Doparia e quindi l'opinione prevalente dei loro elettori (che attraverso la Doparia sarebbe comunque finalmente manifesta). In questi casi, è fondamentale che i leader politici conferiscano un minimo di efficacia all'azione degli elettori che hanno organizzato la Doparia e che hanno votato; per esempio, spiegando, con il massimo di visibilità mediatica, le motivazioni della loro decisione di non rispettare il risultato della Doparia e assumendosene chiaramente la responsabilità.
21. Perché il mondo della ricerca è interessato alle Doparie?
Le Doparie sono un processo decisionale deliberativo e molti ricercatori sono interessati a studiare come innovazioni di questo tipo possano contribuire a migliorare la democrazia rappresentativa. La Doparia è particolarmente interessante perché a differenza di altri processi simili riguarda le decisioni politiche prese da un partito. Quindi si differenzia profondamente da processi di governance tecnocratici come il bilancio partecipativo o l'e-government.